giovedì, giugno 22, 2006

Che mi succede

Sarà il caldo. Sarà che sono immerso in dubbi amletici circa il mio lavoro. (Lo cambio e mi tuffo in una nuova avventura o mi tengo questo?). Ma proprio non mi va di parlare di politaica, almeno per oggi... Non me ne vorranno gli amici con cui ci scambiamo visite sui vari blog e che leggo sempre con passione ma... a parte il referendum per cui SI VOTA SI non mi va di parlare del Principe o della vallette rai o delle indagini di Borrelli. Gli esami di maturità li ho fatti già da mò e che la Kidman ridiventi cattolica non me ne frega niente.

Quindi dico solo un Forza Italia per la partita di questo pomeriggio....

Un altra cosa...

Oggi ero sul forum di Fabri Fibra (quello degli applausi) e c'era un topic in cui si chiedeva di fare delle parodie... non avevo nulla di meglio da fare che scrivere questa 4 stupidaggini... spero Dio mi perdoni per come spreco il mio tempo..... aaaaahhhhhhh.

Voglio una pausa.

E questa è la mia parodia...

Terrone che emigra-migra-migra-migra-migra
Terrone terrone terrone che emigra-migra-migra-migra-migra
Terrone che emigra-migra-migra-migra-migra
Terrone terrone terrone che emigra-migra-migra-migra-migra

Oh io non capisco perchè ma ogni periodo sento che qualche terrone si trasferisce su al nord ah aha ha aha ha ahaha aha ah


Io, mangiavo certe robette, sin da bambino
Magari per comprarle ci voleva qualche soldino
Non è mai passato un giorno senza pagare
Per qualcosina che vedevo e mi potesse attirare.
Guardando gli altri mi sembravano così lontani
Chiedendomi se a casa loro avessero i divani
L’ultima volta che mio padre ha fatto shopping con mia madre
Prese a calci un cassiere che gli stava per sparare
Il direttore del negozio chiese quanto fosse grave
Fatto sta che sproloquiando si misero a insultare
Non puoi sapere quante urla, non puoi capire quante grida
Comunque, sempre, lo stesso

Rit.

Ho fatto una festa troppe volte da ragazzino
Tutta quella roba in abbondanza nel mio giardino
Non avevamo affatto alcun problema salariale
Fino a quando mio padre fu mandato a lavare scale
Allora vai emigra-migra, l’hanno scorso che tristezza
Posso dire una sciocchezza, mi son trovato nella mondezza
E c’è stata una strada da seguire in qualche modo
che sfiga-sfiga, terrone migra.
Puoi sentire la mia storia e impararla a memoria
Ma è uno scandalo quando poi a sud la storia non migliora
Questo è l’hanno in cui emigra, “il terrone è la mia sigla”
Come me sono a migliaia, raga

Rit.

Ora se hai seguito il mio percorso e hai compreso il mio trascorso
Ora io vorrei un rimborso e ti spiego il perché
Ogni mattina col rimorso di vedere solo nebbia al corso
Invece di stare qui al concorso, torna in Sicilia con me
Non voglio questa vita, non voglio ricchi party
Io voglio la mia terra, a costo di lavare i piatti
Non domandarmi come passano i giorni e le notti
Abito vicino la residenza di Gerry Scotti
Cambio lavoro, cambio casa, torno in Sicilia
Cambio le amicizie ma che sfiga un…

Rit.

Bum bum ciak terrone bum bum ciak applausi per terrone che e emme i gi erre a
Bum bum ciak terrone bum bum ciak applausi per terrone che e emme i gi erre a
Bum bum ciak terrone bum bum ciak applausi per terrone che e emme i gi erre a
Bum bum ciak terrone bum bum ciak applausi per terrone che e emme i gi erre a

13 commenti:

EbonIvory ha detto...

hai un futuro come rapper

Van der Blogger ha detto...

:D

Roberta ha detto...

Ma...quel m...o termine "t...e" non si finirá mai di usarlo?

Per quanto iriguarda il tuo futuro, Van der blogger, mi aspetto che tu ci dia dentro con gli studi! Una maturitá alla tua etá a che cavolo serve? Ma indirizzati verso qualcosa di veramente stimolante ed interessante non semplicemente qualcosa che ti puó assicurare un lavoro stabile...

Buona estate! Roberta

Van der Blogger ha detto...

Roberta, grazie 1.000 per i tuoi consigli che definirei "materni" nel senso più buono possibile... per quanto riguarda gli studi è una questione molto delicata... ho fatto il primo anno di università e sono passato al secondo. Poi ho trovato un lavoro che mi assorbe molte e così non ho dato nessun esame... Sono iscritto ancora ma gli esami mi sembrano lontani. Il corso è scienze della comunicazione.

Il problema è che devo lavorare per forza e quel pochissimo tempo (e forza mentale) che mi rimane libero proprio non riesco a convogliarlo sui libri. Anche perchè, quando hai dentro una passione che ti brucia dentro, il primo secondo libero lo sfrutti. La passione in questione è la musica e devo dire che fino a quando non avrò la possibilità di vivere di musica nessun lavoro mi soddisferà al 100%...

Per il termine "terrone" ovviamente so capisce che non lo uso in termine offensivo ma autoironico essendo un Catanese doc. Ma comunque anche quando lo usa qualcuno del nord non è che mi offenda... se è detto seriamente con l'intento di offendere lo prendo comunque a cuor leggero reputandolo una manifestazione di ignoranza inoccultabile...

Saluti

Roberta ha detto...

Ciao Van der blog. Il problema dell'abituarsi ed assuefarsi a certi termini è secondo me UN GRANDE PROBLEMA. Certe parole e termini hanno piú significato, radici piú profonde ed una storia piú dolorosa di altre. Auto-ironizzare è un sistema efficace per accettare e...mi fa sempre paura. Lo rifiuto nei miei alunni, nei miei figli e in tutti coloro che sfruttano efficacemente questa arma autodifensiva, tante volte incoscentemente. Ribellarsi e protestare invece sí. Anche il silenzio o il girare i tacchi è una protesta efficace. Red_fox mi dice polemica da una vita...ora capisci il perchè, ciononostante, STO SEMPRE SULLE MIE =)).

SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE? Proprio quello che speravo per te. Se non termini ti pentirai (ascolta madre Roberta!). Musica, lavoro e studi si possono mantenere vivi a 20 anni (compresa la ragazza). Forse devi riordinare le prioritá. Vivere di musica non è impossibile, avere una laurera in comunicazione alle spalle è un surplus per il tuo presente ed il tuo futuro.

Consigli materni?? No grazie. Ho due figli e ció mi basta. Ma quando si tratta di libri e studio...ho deciso anni fa di mai stare zitta, che parli con un bambino, un ragazzo, un adulto od un pensionato, non fa per me nessuna differenza.

Ora faccio le valige per la calda Italia.

Van der Blogger ha detto...

Grazie millissimo, di cuore...

Anonimo ha detto...

bum bum ciak coglione bum bum ciak
ti hanno mai detto che sei un coglione? se non sai fare rap cazzo parli

Rocco ha detto...

Van der blog va mmazzati u terroni i paita ...testa di cazzo vai a farti un clistere di banane cosi stai bene per una settimana

Essi ha detto...

perkè non vai a buttarti sotto un treno?
lo sai che di coglioni come te il mondo è pieno?
oh brutto polentone
ad un terrone...
hai tanto da invidiare
un consiglio...vatti a sparare

Anonimo ha detto...

Van der Blog hai mai assaggiato la potenza di una botta di lupara nel cranio ? mmm facciamo la prova? akkiappati a sto cazzo coglione

Anonimo ha detto...

Sai che ti succede? Te lo dico io testa di minchia figlio di una sporca lurida puttana troia zoccola....il terrone ke ti spacca quel tuo sporco culone skifoso...muori bastardo...sai che ti consiglio ucciditi sparati coglione

u ielasi ha detto...

S E I U N F I G L I O D I P U T T A N A


SI NU FIGGHIAZZU I PUTTANAZZA

DANILA ha detto...

concordo: che coglione....