venerdì, agosto 31, 2007

Dialogo tra padre e figlio


- Oh Pa', che bello. Settimana prossima inizio a lavorare mezza giornata al giorno. Ricordi vero?
- Si, si. Ma che devi fare?
- Niente, inizio ad informarmi per l'università.
- Prima però cerca di completare tutto il lavoro arretrato.
- Già fatto, tranquillo principale.
- Sicuro?
- Certo Pa'.
- Boh, ho i miei dubbi.
- Papà ma perchè ogni volta sto discorso?
- Non lo so, non ti vedo appassionato nel lavoro.
- Vabbè quello non è un mistero per nessuno, non mi piace; ma lo svolgo con impegno.
- Ma allora che ti piacerebbe fare, scusa?
- Papà il mio sogno è vivere di musica, che è la mia passione lo sai. Ogni altro lavoro per me è una ruota di scorta che non mi soddisfa.
- Ma scusa allora sta scienza della comunicazione a che ti serve?
- Beh, apre le porte per le public relation in aziende pubbliche e private, giornalismo, cose così.
- Cose che non sono il tuo sogno insomma, tempo e soldi sprecati.
- Beh in un certo senso hai ragione.
- Scusa allora perchè non investiamo soldi e tempo nella tua passione? Prova ad entrare in un conservatorio, che ne so... Informati. Devi studiare quello che ti piace e basta.
- Ci penserò, grazie.

13 commenti:

duhangst ha detto...

Sei molto fortunato ad avere un padre così.. Non sempre riescono a capire.

Salo ha detto...

"Devi studiare quello che ti piace e basta."

Frase rarissima sulla bocca di un padre. Sei fortunato amico.

Anonimo ha detto...

Vuoi dire che non intendi seguire il consiglio di una perfetta sconosciuta e terminare scienze della comunicazione?? E fare entrambe le cose?? Non era quello che avevi scritto in un momento di acuta eccitazione prima dell'estate, quando volevi fare 100.000 cose? Sei fortunato a non avermi come madre ;)). E quel "sto pensando" che non mi va a genio.
Saluta papá!/Roberta

Anonimo ha detto...

DI terminare, non E terminare...accipicchia st'italiano!/R

Markuzzo ha detto...

Davvero, tuo padre ha un livello di comprensione che colpisce molto. Positivamente, ovvio.
Fai sempre ciò che ti piace di più, soprattutto quando si tratta di decidere del proprio futuro in ambito universitario-lavorativo... io ho pagato sulla mia pelle non aver seguito questo consiglio, e naturalmente me ne pento.

EbonIvory ha detto...

Complimenti al Papy. Io ti consiglierei entrambi le opzioni. Bisogna seguire il cuore e la testa. Bye

Anonimo ha detto...

Già: cuore e testa, binomio perfetto ma difficilmente amalgamabile. Se ce la fai sei un grande. Forte il papi!

pau

Anonimo ha detto...

Eh eh: mi pare di capire che tre 40+ e tre 25- ti danno consigli sul tuo futuro!! Interessante il risultato, la bilancia sta alla pari, in perfetto equilibrio. Tanto per appesantire il piatto dei 40+: piú il tempo passa e piú farai fatica a fare due o piú cose alla volta, e grazie a Dio che è cosí, altrimenti che senzasenso sarebbe questa vita. Appena avrai famiglia ed altri impegni che ti legheranno sia economicamente che moralmente, non potrai godere delle scelte che hai oggi. Tutto richiederá piú tempo. Con i genitori che ti ritrovi e quanto ho capito di te mi sembrerebbe strano se non riuscissi a fare entrambe le cose. Da quando sono diventata "the father" in "Father and Son", (Cat Stevens)? AIUTO! Non voglio essere un'uccidesogni, per caritá! Qualunque cosa, decidi presto, l'autunno è alle porte lí da voi, quí è giá inoltrato. /Roberta

ElfenLied ha detto...

Eh, sapessi che fortuna avere un genitore del genere.

^^

Un saluto

Anonimo ha detto...

vannino, ti ha detto eboni che vengo in Sicilia in ottobre? Già prenotato il volo :)

pau

Van der Blogger ha detto...

fDuhangst, lo so e ne sono fiero :-D

Salo, come sopra, più patatine fritte... lo so, lo so...

Roberta la situazio si è complicata. Per entrare al conservatorio dovrei studiare da privato 2 anni in 6 mesi... inizio ad avere dubbi seri. La scelta "Università + musica da insegnanti privati" mi sembra la pista più percorribile...

Markuzzo è vero, per questo voglio ponderare bene. Non voglio un giorno dovermi pentire...

EbonIvory, vedi la risposta a Roberta... Bye

Pau anche tu... comunque forte sì il papi...

Elfenlied, lo so ;-)

Pau, ma certo... dobbiamo vederci e chiaccherare per forza... non vedo l'ora ;-D

Alberto ha detto...

concordo, padre molto comprensivo! Non capita a tutti una simile fortuna. Complimenti!

missmidnight ha detto...

Tuo padre è davvero saggio.

E se puoi fuggi da Scienze della comunicazione O_O

Ho cambiato indirizzo, aggiorna il link *_*

www.missmidnight.it