lunedì, settembre 11, 2006

Corone (sacro e profano, serio e faceto)

Corone di fiori a Ground Zero per la commemorazione del quinto anniversario della strage che ha cambiato il nostro mondo. Migliai di morti non si possono dimenticare e il Van der Blog pone simbolicamente una corona di fiori nello spazio lasciato vuoto dal crollo delle torri gemelle. Non per aggiungere o togliere qualcosa (mi è impossibile) ma solo per non dimenticare. Il mondo va avanti tra minacce di Al Qaeda e teorie complottiste degne di un romanzo di Dan Brown.

Sacro e profano, serio e faceto. (Parlando di "sacro" mi riferisco alla sacralità della vita umana, delle miglia di vite umane stroncate dal più grande attentato che la storia ricordi)

Ma si parla anche di profano e faceto e oggi non si poteva non parlare di calcio. Sono contento per la vittoria del Catania. Dopo 24 anni di campionati inferiori, esordisce (con un bravo tecnico anch'egli esordiente) con una vittoria nella massima serie, cosa mai accaduta. Il titolo, oltre che all'11 settembre, è dedicato al neoattaccante rossazzurro che con un gollasso ha fulminato il portiere cagliaritano. Poco importa se nel finale gli etnei hanno rischiato perchè i padroni di casa hanno colpito il palo, Pantanelli c'era e comunque i tre punti sono in saccoccia. Bravi ragazzi, bravo Mascara, che addirittura a ControCampo diritto di replica hanno definito "Giocatore che può essere utile in chiave nazionale".

Siccome va bene il campanilismo ma sono uno (dei pochi) che preferisce vedere vincente una squadra siciliana anziche una squadra di un altra regione (uniche eccezioni Milan-Messina, Messina-Milan, Palermo-Milan e Milan Palermo), sono moderantamente contento anche per la vittoria del Messina e per la bella vittoria del Palermo.

Il Milan, nonostante i vecchietti della difesa (Cafù che fulmina in velocità l'aitante Rocchi è dimostrazione di come la medicina geriatrica sia sviluppata) e l'assenza dell'attaccante più costante e quindi forte al mondo degli ultimi 10 anni (il mitico Shevchenko che non mi sento di apostrofare come "traditore"), ha battuto la Lazio. La Juve ha pareggiato in B, Rossi ha rosicchiato punti mondiali e idem Schumacher.

Grande weekend di sport insomma, ma macchiato da 2 cosucce.

1 - Che fine ha fatto il Curling?

2 - Che fine ha fatto il buon senso? *

*=vedi spiegazioni nei post seguenti...

3 commenti:

Roberta ha detto...

Non è forse ora di togliersi di dosso i vecchi panni dell'11/9 e di procedere in avanti? Non ha preso troppo posto nelle nostre menti e reazioni togliendo la speranza che il mondo possa diventare un poco migliore? Il simbolo dell 11/9 ha fatto calare una cortina di depressione ed inerzia sui terrestri occidentali...ed i lettori di libri sacri si grogiolano nelle immagini apocalittiche che riempiono i cervelli!

Van der Blogger ha detto...

Roberta condivido i sentimenti che ti animano ma devo dissentire su una cosa... l'11/9 è stata una presa di coscienza per il mondo occidentale. Presa di coscienza di qualcosa tutt'altro che finita...

Roberta ha detto...

mmmm presa di coscienza? Una frase un poco troppo gentile per il mondo occidentale, comunque è il tuo blog e mi sottometto ;). Mi dispiace per la Fallaci non lo sapevo e condivido appieno il tuo rispetto per la sua mancanza di paura dell'opinione altrui...CIAO Roberta