giovedì, giugno 21, 2007

Dopo il sogno, un progetto...


Sotto il punto di vista personale, ci eravamo lasciati con il mio sogno farneticante. Adesso invece è tempo di cambiamenti, di fare progetti spinto forse anche dalla particolarità di questo periodo.
Un periodo che mi ha pure portato inevitabilmente a delle riflessioni e devo ammettere che non sono così negative. Sapete, c'è una persona che senza avermi mai visto nè sentito, raccogliendo impressioni dai blog per quanto possibile, ha capito una cosa di me che molti altri che mi "conoscono" meglio non hanno mai capito.

Questa cosa mi ha impressionato davvero tanto e mi ha portato a pensare. Da questo ho capito che in realtà sono più forte di quanto mi ero imposto e di quanto pensavo. Credevo che la fine della bellissima relazione tra me e la mia spendida ex, mi portasse ad uno stato di rintanamento, ad un rifiuto del mondo esterno, ad un piangermi addosso a dismisura, ad una forte autocommiserazione.

In realtà tutto ciò l'ho davvero sfiorato e non sono sicuro che sia finito del tutto, ma grazie alla persona di cui sopra, al mio grandioso gemello Fabrizio, alla mia ex stessa, alla famiglia, a Dio, a un paio di amiche e alla musica mi sono riscoperto. Ciò non vuol dire che non stia ancora soffrendo per la separazione ma di sicuro oggi guardo al mio futuro con fiducia e speranza, con la forza e la convinzione adatte a spingermi a disegnare da me il mio futuro.

Così la decisione di reimmatricolarmi all'Università riacquista nuovo vigore e cresce d'importanza. A ciò si aggiunge la parte musicale del mio progetto di vita. Ho intenzione infatti di riprendere lezioni sia di basso che di batteria, di acquistare un nuovo amplificatore per il basso, di sostituire la mia batteria con una nuova e migliore, di allestire il mio studio/sala prove, di ricercare quelle situazioni che mi possano portare anche a guadagnare qualche soldo con la musica.

Già, infatti il mio progetto è quello di riuscire a vivere di musica. Non so ancora bene come, l'unica certezza è quella però di avere abbastanza tempo a disposizione, essendo ancora 21enne. So pure che ce la metterò tutta, darò tutto me stesso, ce la farò. Nei prossimi 5 anni della mia vita mi impegnerò al meglio per laurearmi (di primo e secondo livello) con un buon voto; mi impegnerò con i miei strumenti; mi impegnerò in fase compositiva; mi impegnerò con i fantastici Boanerges; mi impegnerò (per quanto possibile) nei miei sforzi letterari; mi impegnerò per piacere al mio maestro ed eroe Gesù Cristo. Ovviamente tutto col beneficio del dubbio, visto che non è dato sapere cosa mi aspetta dietro l'angolo, ça va sans dire.

Vi state chiedendo se tutti questi impegni mi spaventano? No, affatto, anzi mi affascinano.

Lo so, tutto questa foga magari è il tentativo di colmare quel vuoto. Magari si tratta delle fantasie di un ragazzo poco coi piedi per terra. Non lo so e non mi importa. Questo sentivo di dire e questo ho detto. Punto.

PS: rileggendo questo post ho capito che forse è il più brutto che abbia mai scritto. Ma non lo cancello e non lo modifico.

16 commenti:

Salo ha detto...

Van, ascoltami bene: questo non è un post brutto, ma anzi è uno dei più sinceri e limpidi che io abbia mai letto...viene dal cuore, si sente ad ogni virgola.

Un abbraccio

P.S. abbiamo un maestro ed eroe in comune ;)

Anonimo ha detto...

Sei circondato da brave persone, ritienilo un privilegio ma anche un complimento. "Purtroppo" la vita è studiata cosí che è dalle crisi che si cresce, si matura e si impara a conoscersi ed a fare passi importanti e decisivi. Sono poche le crisi che non producono cose belle.

Ti faccio tanti, ma tanti, auguri. Buttati pure, a 21 anni non hai bisogno di prendere la vita a priori. Vedrai che andrá tutto bene. Roberta

Anonimo ha detto...

i post scritti di getto e senza pensarci troppo sono i più belli perchè più sinceri :) Ti auguro di riuscire a realizzare tutto quello che ti riprometti, se sono riuscita a rimettermi in gioco io (che qualche annetto più di te ce l'ho!) sono sicura che ce la farai anche tu. Un'unico consiglio, mi permetto di darti: è vero che forse tutti gli impegni che hai adesso probabilmente sevono in parte a colmare il vuoto (leggendo il tuo post mi sembrava di rivedere me...)ma potrà arrivare il giorno in cui avrai meno da fare o ti fermerai un'attimo a riflettere e la tristezza tornerà...capita, l'importante è non farsi abbattere!e continuare a guardare avanti e sognare...come m'ha scritto qualche giorno fa un amico: "resto concreto sto aggrappato ad un sogno"

Anonimo ha detto...

E' un post di valore, proprio perché buttato giù con il cuore.
Vada come vada proteggi sempre il tuo cuore e difendilo da chi vuole spegnere le sue emozioni e i suoi desideri.
God bless.

pau

EbonIvory ha detto...

Bentornato Van. Avanti tutta

duhangst ha detto...

Mi sembra lo spirito giusto per affrontare le cose..

Carmelo ha detto...

Amico, i post scritti col cuore o con lo stomaco non si cancellano. Mai.
Ché non sono organi ruffiani come il cervello! ;-)

Markuzzo ha detto...

Sono davvero molto felice per te, sembra essere davvero un ottimo inizio per una "rinascita" personale che ti darà soddisfazioni, garantito! L'università non smentisce mai... beh, quasi mai! :D

micol aka fokina ha detto...

Che bello questo post invece. E' stupendo. Così spontaneo...
Sono felice che tu ti sia -ritrovato-, lo sai, no?
Che io sono la tua fan numero 1 :D
:*

Van der Blogger ha detto...

Salo, grazie tantissimo... sono contento che abbiamo l'eroe in comune ;-)

Roberta grazie mille per il supporto, mi risulta sempre prezioso...

Anonimo, ho un idea di chi tu sei... ma in ogni caso grazie per il consiglio e per gli auguri...

Pau, grazie anche a te... farò tesoro del tuo consiglio...

Certo EbonIvory, macchine avanti tutta... andiamo...

Duhangst spero lo sia davvero... ;-)

Carmelo, su questo devo darti ragione :-)

Markuzzo... quel "quasi" mi inquieta :-D

Certo cara Micol, lo so e te ne sono grato... Tu la mia fan numero 1? Mi lusinga, non sapevo di avere fan... tu stai messa proprio male, fidati :-D

Gala ha detto...

Non c'è nulla di brutto in questo post, neppure una parola. C'è la tua vita e la tua volontà qui dentro.
Un in bocca al lupo affinchè tutto sia come tu lo vuoi, da adesso a quando lo vorrai.
Un bacio

SunOfYork ha detto...

io personalmente le palle di scrivere un post senza studiarlo prima in ogni piccolo dettaglio non ce le ho e non ce le avrò mai - tutt'al più qualche minuscolo riferimento camuffato da "una mia amica mi ha detto", quindi tanto di cappello.
bentornato van!
angela

camelot destra ideale ha detto...

Il post non è affatto brutto, anzi...va benissimo così...e soprattutto fa piacere constatare che ti sia ripreso, davvero...d'altra parte "Come può lo scoglio, arginare il mare...anche se non voglio...torno già a volare"... ;)

Oby ha detto...

I post di getto vanno bene, poi tanto meglio se ti aiutano a sfogarti o a riordinare le idee. Però prima di premere il tasto pubblica io controllo sempre che quello che ho scritto non ferisca nessuno che so che leggerà il blog.
Forse quindi non sono piu sincero? chi lo sa.

Van der Blogger ha detto...

aaEhi Gala, grazie mille... e per il lupo, che crepi!

Angela, in realtà anche io ho i miei controlli... solo che li ho installati a monte. Mi autocensuro già il pensiero ;-D

Grazie mille Camelot :-D

Oby, onguno ha le proprie barriere di controllo. Come detto sopra, io le ho proprio a monte...

Salo ha detto...

Van, tutti blog contro Prodi si stanno riunendo in una lista-blogroll.
Ti prego non mancare!
Per aderire:

http://teocon1990.blogspot.com/2007/06/aperto-blogroll-contro-prodi.html

Ciao