lunedì, giugno 11, 2007

Il mi' nonno...



Mio nonno ha 84 anni.
Mio nonno ha fatto la seconda guerra mondiale.
Mio nonno era camicia nera.
Mio nonno fuggì dai tedeschi.
Mio nonno non venne ucciso perchè si finse un monaco storpio.
Mio nonno dopo 10 anni dalla guerra ebbe un brutto incidente.
Mio nonno in quell'incidente ha perso un occhio.
Mio nonno ha fatto sette figli.
Mio nonno è esperto di massaggi.
Mio nonno è esperto di verdure selvatiche.
Mio nonno ha sempre camminato tantissimo, ogni giorno.
Mio nonno ha una memoria di ferro.
Mio nonno con l'avanzare dell'età sta perdendo lucidità.
Mio nonno con l'avanzare dell'età sta perdendo vigore fisico.
Mio nonno con l'avanzare dell'età cammina sempre meno.
Mio nonno con l'avanzare dell'età cade molto più spesso di prima.
Mio nonno con l'avanzare dell'età è divenuto quasi cieco pure dall'occhio salvo nell'incidente.
Mio nonno per riconoscere una persona a meno di un metro ha bisogno dell'aggeggio in foto.
Mio nonno, pure in queste condizioni, ieri mi ha detto di avermi "visto" triste e abbattuto.
Mio nonno ha aggiunto che, per come mi ha "visto", gli sembrava una questione di cuore.
Mio nonno è una persona che nella vita ne ha passate tante.
Mio nonno è diventato una persona sensibile e che la sa lunga.

E io, evidentemente, sto messo proprio male.

22 commenti:

Anonimo ha detto...

hai un gran bel nonno

pau

Markuzzo ha detto...

Tuo nonno è decisamente il mio idolo! :O

Carmelo ha detto...

Porco cacchio, era proprio amore vero...
Comunque, in certi casi non è una questione di occhi, ma di spirito.
Se sei davvero triste, le persone sensibili lo "sentono", non serve che ci vedano bene.
Adesso ti serve l'appoggio degli amici.
E delle "amiche"... ;-)

Salo ha detto...

I nonni possono essere preziosissimi nella vita di una persona. Ci vogliono bene, ma non con l'impeto dei genitori: ci amano con discrezione.
Purtroppo io li ho già persi quasi tutti. Mi resta solo una nonna. Lontana.
Ma sono certo che come vegliano su di noi qui, lo stesso continuano a fare dal cielo. Per questo li sento tutti con me, ogni giorno.
Complimenti per il tuo nonno: è uno in gamba, e che capisce subito, in silenzio. Come ogni grande nonno.

Un abbraccio

statominimo ha detto...

Goditi i nonni fin che ce li hai. A me mancano molto anche perchè quelli materni non li ho quasi conosciuti.
Per il resto sta su, vedrai che tutto passa.

Carlotta ha detto...

Io ho le mie due nonne che sono moooooooolto anziane (una ha da poco compiuto 97 anni e sono tantiiiiiiiiii), dei miei nonni solo storie raccontate. Che belli che sono i nonni e le loro storie..

duhangst ha detto...

E' tuo nonno che è un grande! Non tu che sei messo male.. :-)

camelot destra ideale ha detto...

Van, al tuo problema c’è un rimedio vecchio, cinico ma efficace: chiodo schiaccia chiodo..immorale quanto vuoi, ma efficace…

Angie ha detto...

Dai non buttarti così giu'!...Grazie per la visita..a presto.. :-)

FrAmélie ha detto...

Grande Nonnoooooooooooooo!!! =)

Alberto ha detto...

azz ci hai sfoderato questo nonno a sorpresa?! Complimentoni cmq!

Anonimo ha detto...

Davvero molto dolce questo tuo pensiero. E' bellissimo quello che hai scritto mi ha toccato il cuore. Grazie.
Magda

ElfenLied ha detto...

Caspita... devi essere proprio a terra.
In questi casi la cosa migliore che puoi fare è svagarti, divertiti a più non posso, esci, fai casino, conosci gente!

L'importante è tenere la mente occupata, e piano piano il boccone amaro va giù e si scioglie.

Bacini

Oby ha detto...

bisogna vivere la vita prevedendo cosa si racconterá ai nipoti quando saremo vecchi.
"il mio nonno aveva un blog ..." :) :)

Hadamard ha detto...

Che mito, tuo nonno!
Se sei messo così male le soluzioni ci sono. Innanzitutto devi voler star meglio, nel senso che non puoi stare a friggere nel dolore perché va bene così.
Camelot ti ha dato la sua soluzione ed io ti propongo la mia.
Comprati una moto! Davvero: quando guidi una moto sei concentrato solo sulla strada, chiudi la visiera del casco e non esisti che tu e l'asfalto.
Dopo due ore di curve è più difficile tornare a pensare alle cose tristi...

Van der Blogger ha detto...

Lo so Pau, e più tempo passa più la paura di perderlo si fa reale.

Marukuzzo, non nè ho raccontato i difetti ;-D

Carmelo, lo era, è vero. E non so se lo è ancora. Amico ne ho uno solo, amiche pochissime, e tutti loro si danno da fare. Solo che a volte non basta. "Amiche" invece non ne ho e per il momento non mi interessano ;-)

Salo, hai ragione... rimpiango l'altro mio nonno che è morto quando io avevo 12 anni e non sono riuscito a conoscerlo ed apprezzarlo bene. Ma era un grande pure lui.

Eh si, Statominimo, deve passare questo periodo. Glielo ordino...

Eh si, Carlotta, adoro quando stanno li a raccontarti le loro cose. E il nonno in questione ne ha così tante che non ne hai idea.

Duhangst, come dicono i francesi, tout les deux... Tutte e due le cose..

Camelot, mi hai fatto sorridere perchè delle persone molto vicine non fanno che ripetermelo da mattina a sera. Però sai, al momento non ne ho proprio voglia... immagina come sto messo male...

Angie, grazie a te... se vedemo

Framelie, grande sì...

Alberto dovresti farli a lui, mica a me...

Sono felice di questo , Magda. Non mi risulta avere il piacere di conoscerti. Magari se hai un tuo blog posso ricambiare la visita. Comunque benvenuta.

Elfenlied, su questo hai proprio ragione, tant'è vero che i momenti peggiori sono quelli in cui mi ritrovo da solo...

Eh Oby... diranno "mio nonno non era un gran chè e in quel poco che ha fatto nella vita ci credeva..."

Hadamard, meglio ci voglio stare.... ma non è facile, ho tempi lunghi. Per la moto, mi piacerebbe ma ho un po' paura. Lo scooter vale lo stesso? No, perchè quello ce l'ho già...

Ele ha detto...

le parole non contano molto quando si soffre, lo so...ti offro un aperitivo??? :-P

Anonimo ha detto...

van, have you received my sister's mail adress?

red

Van der Blogger ha detto...

Beh Ele, volentieri :-D rimaniamo per la prima volta che vengo a Genova. Grazie 1000.

Pau, già ricevuto. Anzi, ti dirò di più, abbiamo pure cominciato lo scambio e-epistolare... Ciao

Walter Giannò ha detto...

E mi sa che in questi momenti tristi anch'io avrei avuto bisogno di uno dei miei due nonni vivi...

Van der Blogger ha detto...

Walter, immagino... purtroppo la vita raramente è come ci piacerebbe, però dobbiamo confidare in Dio e andare avanti... Fatti sentire compare...

Paolo ha detto...

Che bel post! E' la prima volta che leggo questo blog, molto carino. Tornerò... (non è una minaccia) ;o)