martedì, ottobre 31, 2006

What is "Cristianesimo" ?

Non ci posso credere, sono senza parole...

Un recente sondaggio della SWG per conto di Famiglia Cristiana, fa emergere che il 70% degli italiani prega. Niente male, davvero.

La cosa che mi ha sconvolto, seppure immaginassi qualcosa, è che l'interlocutore delle preghiere non è Gesù, tranne che in rari casi...

Già, gli italiani quando hanno bisogno di aiuto si rivolgono ai santi. San Pio vince a mani basse, seguito da Sant'Antonio, dalla Madonna, San Francesco, Santa Rita, San Giuseppe e poi, col 2% di richieste, Gesù, seguito a ruota da altri Santi.

Ora il problema è uno. Non si tratta di essere Cattolico o Protestante. Si parla di Cristianesimo, in generale. E non mi si venga a fare la distinzione tra venerare (fare oggetto di devozione, di riverenza), adorare (riconoscere come divinità, venerare), pregare (rivolgersi devotamente a Dio o una divinità per adorarlo, ringraziarlo, chiedere perdono, invocare grazie per sé o per altri). Le definizioni sono tutte riportate dal Dizionario on-line De Mauro e portano come esempi sempre Dio, la Madonna e i Santi.

Biblicamente, la pratica di rivolgere la propria preghiera/venerazione/adorazione a qualunque essere al di fuori della Trinità di Padre, Figlio e Spirito Santo, è sbagliato.

Punto A: per dio si intende "persona o cosa, oggetto di culto e di venerazione" quindi i suddetti Santi e la Madonna vengono deificati, quanto meno in senso lato contravvenendo a quanto comandato nella Sacra Scrittura.

Punto B: fingo di accogliere l'obiezione che molti fanno a proposito di queste discussioni. Cioè che i Santi e la Madonna non vengono pregati per le loro facoltà ma solo per sfruttarne la funzione mediatrice (difatti essendo già in Paradiso, sarebbero più vicini loro che noi a Dio). Anche questa interpretazione è assolutamente fuorviante. Gesù infatti, prima di ascendere al Padre ha detto di lasciare lo Spirito Santo come consolatore della CHiesa, dichiarando pure che "Io sarò con voi fino alla fine dell'età presente". Nella Bibbia è inoltre scritto che da quando Gesù è asceso al Padre, sta al suo fianco per intercedere per tutti noi credenti. Tra l'altro Paolo a Timoteo scrive che Gesù è l'unico intercessore tra Dio e gli uomini.

Credete che la Bibbia abbia da essere più chiara? Io credo proprio di no e onestamente non saprei a chi dare la colpa di tanta ignoranza e di tali pratiche che di CRISTIANO hanno davvero poco.

Sono molto amareggiato

19 commenti:

red_fox ha detto...

Caro van, a colpa è dell'essere umano che non si arrende e non lascia fare a Dio. Sembra troppo facile no? Così trova mille scuse e giustificazioni per portare avanti la sua vita.
Leggere la bibbia è fondamentale per chi, come me,crede sia la Parola di Dio; ma non basta leggerla, bisogna avere un cuore e una mente ben disposta per capire il piano che vi è scritto. Un piano di salvezza molto semplice, ma che evidentemente non piace.

Roberta ha detto...

"...e non mi si venga a dire..." è una delle mie frasi preferite della lingua italiane, specialmente quando detta con quel gesto della mano che si tira in avanti e poi subito indietro con le dita a pinza. E´una presa di posizione che nasconde un velo di irritazione seppur neutrale, non diretta a qualcuno inparticolare, piuttosto a tutti in generale, al popolo italiano. MI PIACE! Complimenti per il nuovo look VdB

red_fox ha detto...

ciao rò!
Compliments van

Roberta ha detto...

Cristiano = piccolo Cristo. Secondo il dizionario etimologico. Cristo insomma centro di tutto. Io piccolo essere pieno di Lui grande essere, non rimane posto per molti altri personaggi del mondo della chiesa nell'essere di un Piccolo Cristo:). Anche se molti di quei personaggi che nomini hanno tanta della mia stima ed interesse. CIAO!

Ineffabile ha detto...

Infatti! Gli altri personaggi a cui fai riferimento godono comunque della stima dei cristiani, per questo ci si rivolge a loro come a delle persone amiche e degne della massima fiducia.
Io, quando lo facevo, mi rivolgevo sempre a Gesù Cristo, e credo che mi rivolgessi più allo spirito della grande figura storica che è stato e che è, piuttosto che al Gesù Cristo divino. O meglio, al Gesù, anche divino perchè si è meritato ampiamente di essere divino.
Capisco che non è un modo di vedere prettamente cattolico, ma è indubbiamnete "cristiano".
Sarebbe da approfondire meglio, naturalmente. Comunque grazie per queste riflessioni.
Ciao a tutti :)

EbonIvory ha detto...

Complimenti Van, condivido

Roberta ha detto...

CIao Ineffabile. Interessante quello che scrivi, mi chiedo: se non ci si esprime a personaggi che si considerano come dici tu divini, allora ci si esprime a persone morte? Che tipo di aiuto possono dare? Buona giornata a te ed a VdB! /Roberta

Ineffabile ha detto...

Ciao Roberta,
Ho detto che io mi rivolgevo allo *spirito* di Gesù.
Coloro che si rivolgono ai Santi si rivolgono allo *spirito* dei Santi, non semplicemente a delle persone morte.
Anche chi nella preghiera si rivolge ai propri cari si rivolge al loro spirito.
Ciao :)

Roberta ha detto...

Inizio a capire, grazie. Ma spiegami che cosa possono fare questi spiriti per le persone, hanno dei poteri diciamo "divini"?
Interessante discussione. Sto studiando matematica e questa è una vera ricreazione per me :))

Enrico ha detto...

Padre Pio qui al Sud gestisce il racket delle preghiere, ed ha scalzato anche il vecchio boss Sant'Antonio.

E' un paradiso malato.

Ineffabile ha detto...

Roberta, che possa spiegarti come se fosse verità è ben difficile, ma rispondo alla tua domanda:
Niente! Non possono fare niente! E' soltanto un conforto che cerchiamo dentro noi stessi, e il solo atto di pregare è comunque qualcosa di positivo perchè significa che ci predisponiamo, anche in una situazione difficilissima o disperata, all'attesa di qualche evento favorevole...
In pratica lasciamo una porta aperta al cambiamento in positivo.
Mi fa piacere che ti distrai un po'.
Ciao :)

The White Bunny ha detto...

Caro, se vuoi discutere di cristianesimo con qualcuno, vieni a trovarmi sul mio blog. ho dato un occhiata al tuo, ma non mi sembra il luogo più adatto: troppa sporca politica.
i link in particolare mi hanno fatto rabbrividire: ma cosa c'entrano Camelot, i cavalieri neri, i castelli e la dittatura tecno-militare del sorriso di Bush con Cristo? ma stiamo scherzando??
su un sito ho visto anche un manganello e una croce celtica... manca il link al sito di quei ottimi cristiani del Ku Klux Klan e la peggio feccia dell'umanità era al completo.

The White Bunny ha detto...

io non posso dirmi di sinistra ma sicuramente sono un anti-fascista, come ogni italiano che sia degno di essere chiamato tale dovrebbe essere orgolioso essere.
la cosa assurda al giono d'oggi è proprio questa: se non sei di destra devi necessariamente essere un "comunista". questo è assurdo e veramente da fascisti.
non condanno tutta la destra, come non faccio salva la sinistra.
ma quella destra che si fa bella di valori cristiani che scandalosamente calpesta non solo nella pratica ma anche a livello ideologico ad es con la giustificazione della guerra come soluzione per le controversie tra i popoli veramente mi disgusta. l'ipocrisia è troppo insopportabile. la sinistra almeno ha l'onestà di non nascondersi dietro al cristianesimo.

Roberta ha detto...

Ciao ancora ineffabile, continuiamo la discussione fino a che VdB non ci butta fuori o per lo meno si decida a partecipare:). Hmmm..pregare chi non puó far nulla, aprirsi alla possibilitá di un intervento, senza contare su di ottenere una risposta...ancora mi chiedo perchè? Se decido di pregare non devo allora partire dal presupposto di avere un interlocutore? Qualcuno, non tanto morto, che ascolta quello che dico? Buon fine settimana a te!

Ineffabile ha detto...

Chi prega ha bisogno di aiuto, per se o per i suoi cari.
Prega invocando un aiuto soprannaturale (che sia divino o spirituale) che possa modificare gli eventi negativi. Io penso, ti ripeto, che quel tipo di aiuto non lo otterrà, perchè ho imparato a mia spese che "siamo lasciati soli" sulla Terra, in balia degli eventi.
Per questo speriamo che alla fine ci sia una giustizia divina che ci ripaghi.
Ma chi prega lo fa *sperando* in quell'aiuto!
Secondo me (ma solo secondo me) così facendo, inconsapevolmente, non fa altro che tenere uno spiraglio aperto perchè in qualche modo arrivi la soluzione terrena.
In questo modo la preghiera lo ha aiutato.
Altrimenti si sarebbe chiuso nella disperazione e non avrebbe saputo cogliere il segnale che poteva modificare il corso negativo.
Quindi non è nè pregare un morto, nè pregare chi non può far nulla.
Ma semplicemente pregare sperando di essere esauditi.
Se poi tutto va per il meglio si può ringraziare il Santo che si era pregato, anche se la soluzione è venuta da combinazioni che poco hanno a che fare con il soprannaturale.
Inutile che ti ripeta che è solo un mio pensiero che non considero verità assoluta anche se io ci credo.
Ciao Roberta ;)

Roberta ha detto...

E con questo ci fermiamo...tanti auguri Ineffabile. CIAO!/Roberta

camelot destra ideale ha detto...

Van der hai perfettamente ragione...io credo che comunque questa venerazione per i Santi, nasca non solo da esigenze più prosaiche, ma anche dal fatto che queste persone siano state "oggettivamente vive", presenti..e visibili...il fatto che si abbia il bisogno di pregare un Santo che fa miracoli, è probabilmente che il santo sia esistito...forse è un effetto della secolarizzazione: anche i credenti hanno bisogno di rivolgere le proprie preghiere a persone, della cui esistenza passata, nessuno può dubitare....
Buon week end e complimenti per il template...

Van der Blogger ha detto...

Grazie a tutti dell'interessante dibattito, specie a Rob e Ineff.

@Scudiero, benvenuto! I temi del cristianesimo mi interessano, più di tutto mi interessa Cristo stesso. Ma mi interesso di tante altre cose, come la politica. Politica che vorrei laica pechè le questioni di fede è meglio restino sul personale. Ciò detto, i blog che ho linkato sono di gente con cui piace confrontarmi, non implica che io sia d'accordo con ognuno di loro in toto. Per fare un esempio, in uno dei blog c'è chi sostiene la pena di morte, io no, ma questo blog lo leggo e mi ci confronto molto volentieri.

@Ineffabile, d'accordo con te sul fatto che in tanti fanno il ragionamento di pregare giusto per non lasciarsi sbranare dalla disperazione. Ma per qualsiasi motivo si faccia la mia domanda è sempre la stessa: perchè rivolgersi a qualcuno che, oltre ad essere morto e quindi ininfluelnte sulle vicissitudini di questa terra, non è Dio.
Dico, abbiamo la possibilità di rivolgersi a Dio creatore in prima persona, Dio che ci chiama figli e amici, e ci rivolgiamo a delle persone morte, per quanto ammirevoli? Gesù è la vera fonte di acqua della vita, le altre sono cisterne rotte senz'acqua.

@Roberta, "non mi si venga a dire" mi piace molto, quando l'ho scritto ero davvero irritato anche se non ho fatto gesti con la mano... :-D

@Camelot, quindi convieni con me sul fatto che oggi il Cristianesimo non vive con la certezza di un Cristo vivente. Anche i cristiani stanno cominciando a credere che Gesù era solo una brava persona che ha fatto del bene 2000 anni fa e basta? Non ci posso credere ma ho dei dubbi...

Matteo ha detto...

Oh uomo, come ti ha ridotto il peccato! Dio ti ha creato di poco inferiore agli angeli. Ora sei poco migliore dei demoni.
Che brutta frase hai scritto o trovato.
Hai figli ?
Io 2 e non mi danno quasi mai retta fanno i peccati, ma sono suo padre e non li ritengo cattivi solo un pò piccolini.
Noi preghiamo i santi perchè siamo piccolini e abbiamo bisogni di persone che non sono state speciali o così inconprensibili come Dio per parlare con Dio
Ci rivolgiamo a Dio tramite i santi perchè siamo piccolini e pecchiamo perchè siamo uomini non demoni
Ciao
Si felice