mercoledì, aprile 26, 2006

Ma che c'entrano questi col 25 aprile?

«Rabbia e vergogna, profanato il 25 aprile»

L'ambasciatore d'Israele, Ehud Gol si scaglia contro «il comportamento dei fascisti della sinistra estremista »

ROMA - «Da ebreo e israeliano, ieri, mi sono colmato di vergogna e di rabbia alla vista del barbaro comportamento dei fascisti della sinistra estremista che hanno profanato la sacralità della festa della liberazione del 25 aprile, assieme alla memoria dei caduti della Brigata Ebraica in Italia, dando alle fiamme le bandiere dello Stato d'Israele nel corso del corteo di Milano»: è quanto afferma, in una dichiarazione, in ordine a quanto accaduto ieri a Milano, l'ambasciatore d' Israele, Ehud Gol.

«Come ogni anno - aggiunge l' ambasciatore israeliano Gol -, anche nel prossimo mese di maggio mi recherò, assieme alle famiglie, sulle tombe dei caduti della Brigata Ebraica che sacrificarono la propria vita per liberare l' Italia e che, da allora, sono sepolti nella sua terra, in Emilia Romagna. Sarebbe opportuno che l'Italia ufficiale, in quella occasione, chiedesse loro scusa, alla luce del comportamento teppistico di ieri a Milano. Indigna in maniera particolare il fatto che questi elementi hanno ritenuto opportuno bruciare le bandiere d'Israele proprio nel giorno in cui lo Stato ebraico commemorava la Shoah e onorava la memoria dei sei milioni di vittime sterminati dai nazisti». «Queste persone, così come gli altri che negano la Shoah e invitano alla distruzione dello Stato d'Israele- conclude Ehud Gol -, sono un pericolo per il mondo democratico occidentale».

Tratto da www.corriere.it il 26 aprile 2006

Ma mi dico... il 25 aprile si festeggia la liberazione dell'Italia dal nazi-fascismo. La "sinistra" si fa forte dell'antifascismo, della resistenza, della liberazione e della libertà. E in coda ad un corteo delle sinistre vengono bruciate bandiere Israeliane??? C'è qualcosa che non quadra. Vabbè che tutti accuseranno quei gesti, anche a sinistra ma non basta. Il 25 aprile è diventato l'occasione per bruciare bandiere d'Israele, intonare ancora "10, 100, 1000 Nassiriya", per costringere la Moratti ad andarsene via dal corteo col padre in carrozzella. Questo non è più anti-fascismo. Questo è fascismo e terrorismo. Contro ogni valore.

Questi signori sono contrari a cio che è favorevole all'Italia. Si stanno già otganizzando contro la TAV, facendoci correre il rischio di non ricevere i fondi Ue, o parte di esse, per le infrastrutture, come "minacciato" dalla commissione europea in caso di non realizzazione della Torino Lione.

6 commenti:

camelot destra ideale ha detto...

Van der il problema è sempre lo stesso: l'unico antifascismo che conosce questa gente è quello che si scaglia contro il Fascismo "storico"...e non anche contro il loro Fascismo, molto più subdolo e duraturo...

Van der Blogger ha detto...

Già, è proprio così. E non ci sono accuse che bastino da parte del centro sinistra. Se poi si permette loro di sedere a montecitorio...

Eleonora ha detto...

Secondo te, la stupidità lascia spazio al ragionamento? Se non fossero così stupidi, non avrebbero dato inizio a cose così bercie.

Van der Blogger ha detto...

Il fatto è che lo sappiamo che sono degli imbecilli, non è "la sinistra" a bruciare bandiere, ma schierando dalla propria parte gente che rappresenta questi idioti esaltati, ci si rende comunque colpevoli.

Eleonora ha detto...

Proprio per questo, per me sono colpevoli tutti di imbecillità.

Il link che cercavi da me

http://alternativo.splinder.com/1146121742#7882010

Van der Blogger ha detto...

si grazie, l'ho beccato su Libero, l'hanno addirittura segnalato...